1° Febbraio 2015: Scambio semi a Cervignano del FRIULI

Ricominciano le attività della sezione dopo la pausa invernale!

L'atteso incontro ha avuto luogo all'interno del B&B "Ai Glicini" della ns. cara socia Sandra Buttignon che, assieme al marito Lucio, ha gentilmente messo a disposizione un locale della struttura.

L'obiettivo, come ogni anno, è quello di scambiare semi ma anche esperienze e proposte, oltre ad avere un'occasione per conoscerci meglio tra noi soci, che in Friuli sono sempre più numerosi. E infatti presto la sala si riempie e una cinquantina di persone (fra soci e familiari) prendono posto attorno ad un mega tavolo predisposto dai padroni di casa.

Alle 9:30 si inizia con  gli interventi dei relatori ed apre per prima  la referente del  Friuli Cristina Boccanegra che, data la presenza di nuovi ingressi, ha ritenuto di dover ricordare scopo, modalità delle azioni e organizzazione dell'associazione, ribadendo  che essa trova il suo fondamento unicamente sull'attività  di ricerca e coltivazione svolta dai soci utilizzando metodi di coltivazione naturali, nel rispetto dell'integrità dell'ambiente e del ruolo di chi coltiva la terra producendo cibo sano.

Sono seguite le presentazioni dei soci e si ha così avuto modo di toccare  i seguenti punti:

-Mattia Omezzolli vivaista arrivato dal Trentino illustra l'importanza di recuperare assieme agli alberi anche la cultura che sta dietro in quanto molte specie sono state abbandonate perché nessuno più sa come venivano utilizzate.

- Marco Petrini vivaista di Ronchi dei Legionari spiega di essere in contatto con un vivaista che collaborerà con lui per reperire varietà di fruttiferi antichi che si trovano nella zona orientale della regione al confine con la Slovenia e che quindi sarà in grado già da questo autunno di rifornirci di alcune nuove varietà.

- Devis Bonanni arrivato  dalla Carnia con i suoi collaboratori, propone di creare un gruppo locale in Carnia, specializzato però su un numero ristretto di varietà (fagioli, cavoli, radicchi, rape, ecc..)strettamente locali,  seguite da una quindicina di persone  della zona che lui coordinerà, così da poter garantire anche la produzione di semi, oltre alla condivisione delle esperienze;

- Sergio Mucchiut, apicoltore,  interviene sulla situazione dell'apicoltura in regione, con la  preoccupante constatazione del consistente calo di produzione di miele e difficoltà per i produttori a garantire anche solo la sussistenza delle colonie di api; anche la socia Denise Mora apicoltrice, conferma queste difficoltà pur avendo avuto una danno contenuto. Viene segnalata la proposta fatta in regione di adibire alcune delle ampie zone incolte o non adeguatamente sfruttate del territorio, a pascolo estensivo per le api, senza uso di diserbanti o pesticidi;

- Daniel Pojana parla di una vecchia varietà di patate delle Valli del Natisone e la referente ricorda la possibilità di coltivazione delle patate partendo da seme per la creazione di nuova varietà adattata ad una zona specifica; viene segnalato che a Codroipo presso l'associazione Eureka, questo tipo di sperimentazione, con metodo biodinamico, è già in corso;

-il socio Graziano Ganzit riassume a proposito la condizione generale in cui si trovano mediamente i terreni regionali, in merito a fertilità e struttura del terreno, segnalandone la crescente incapacità di trasformazione della sostanza organica, con conseguente perdita di struttura, riscontrabile nelle analisi. Richiama inoltre l'attuale impossibilità dell'attuale approccio accademico di entrare nel cuore dei processi naturali, fino ad arrivarne ad una visione d'insieme, per poter fornire una lettura sensata dei risultati stessi. Accenna brevemente ai risultati ottenuti ed al progetto in corso di avviare una scuola di agricoltura dedicata.

 

A questo incontro hanno partecipato  anche alcuni soci veneti. In particolare:

 -il maestro Agostino Vazzoler, socio di vecchia data, che ci parla della bella esperienza trascorsa a Feltre con i suoi alunni vestiti da "pirati" della biodiversità che hanno portato numerosi semi alla festa organizzata ogni anno da Coltivare Condividendo.

- due amici, neo soci di Trebaseleghe: Lorenzo Vedoato, panificatore

- e Bottacin Romualdo che ci parla della sua passione per costruire forni professionali, in terra cruda, per fare il pane  e che è disponibile a venire a fare anche qui in Friuli, spostandosi dal Veneto senza problemi.

Interessante anche la presenza dell’associazione triestino-slovena di permacultura CESNET rappresentata da Devy venuta da Trieste con tutti i suoi  semi,  per scambiarli con noi. Devy, indiana ci racconta la sua esperienza trascorsa molti anni ad Auroville, ci parla degli “orti del sole” orti comunitari sinergici organizzati da lei a Trieste e propone per il mese di aprile una camminata in Istria, partendo da Trieste  con tappe in ecovillaggi, agriturismi bio e comunità di permacultura all’interno delle quali scambiare semi ed effettuare delle esperienze pratiche.

 

Viene infine concordato di organizzare una seconda giornata di scambio semi per l'orto invernale, da tenersi quindi a maggio-giugno e a questo proposito Marco Petrini si propone per l'accoglienza.

Segue un momento di convivialità con succulente cibarie caserecce portate dai singoli soci. Dopo pranzo si passa quindi all'allestimento dei banchetti per il vero e proprio scambio dei semi, da cui tutti tornano a casa più ricchi.

Viene anche riservato a lato uno spazio dedicato ai produttori che hanno  esposto i loro prodotti: gli alberi antichi di Mattia Omezzolli, le viti che non hanno bisogno di trattamenti di Marco Petrini, il succo di mele bio, la farina di mais e i fagioli, dalla Carnia, le candele intagliate preparate con cera d'api, e il miele, dei ns. soci apicoltori, solo per fare qualche esempio. 

 

La serata termina in allegria, con i migliori auguri di buon lavoro e con i più sentiti ringraziamenti verso chi ci ha ospitato.

Nessun commento 
Pagine:
Segui i posts più recenti

Condividi questa pagina!

preferiti su: Twitter preferiti su: Facebook preferiti su: MySpace preferiti su: Del.icio.us preferiti su: Digg preferiti su: Yahoo preferiti su: Google preferiti su: Diigo